BORSA-FINANZA.COM

TRADING SULLA CASA MEDIANTE MUTUI OD ALTRO INDEBITAMENTO

Mi sono trovato ad interessarmi ad Alfio Bardolla inevitabilmente, vista la massiccia campagna pubblicitaria fatta ai suoi corsi di wellness finanziario.

Lo ho fatto anche perchč nella sua rete societaria ho trovato Immobiliare Improvement di Roberto Re e Roberta Cuttica.

Li conobbi negli anni '90 nella Memotec Superlearning (suppongo che si siano conosciuti a vicenda allora, ma non č che all'epoca fossi cosė pettegolo).

Di Bardolla si sa che č partito a 30 anni senza un soldo e di aver messo insieme in un triennio un patrimonio di 8 milioni di euro in immobili e societā principalmente immobiliari.

E' nato a Chiavenna in provincia di Sondrio, č laureato in finanza alla Cattolica di Milano ed ha fatto corsi di programmazione neurolinguistica e di financial coaching negli USA.

Va detto che non ha intestata un'azione nč una carica a proprio nome ed a protezione dei guadagni ha posto un trust di diritto anglosassone, cosė come hanno fatto altri operatori del settore, come Stefano Ricucci e Vittorio Casale.

La sostanza č che in caso di crack il trust č inattaccabile dai creditori.

La domanda sorge spontanea: č cosė rassicurante che uno che vende "corsi su come diventare ricchi" si autoconsideri un potenziale bancarottiere?

Inoltre, il fatto che abbia puntato cosė tanto sull'indebitamento (che funziona da effetto leva) in un periodo di fortissima crescita degli immobili lo rende simile a chi investiva in futures azionari in periodi come il 1997-1999.

Quegli investitori sono andati fortissimo?

Assolutamente si.

Significa che i futures sono uno strumento senza difetti?

Si, col cavolo .

Tuttavia, Bardolla propone tecniche interessanti.

In particolare un paio che hanno in comune l'insolvenza del proprietario dell'edificio.

In una ci si accorda con il creditore prima di un'asta giudiziaria per pagare il debito dell'insolvente e si acquista la casa a sconto.

Nella seconda si fa un compromesso di acquisto a zero euro con un insolvente, ci si accorda con il creditore per rilevare il debito (facendo cosė togliere il pignoramento alla casa) ed invece di saldare personalmente il conto con la banca lo si fa saldare al nuovo acquirente, che si trova un edificio pulito dal pignoramento.